I primi passi per aprire un negozio online con WooCommerce

Aprire un e-commerce sembra semplice, ma richiede attenzioni su molteplici fronti, se da un lato alcune soluzioni celebri come l’utilizzo tra WordPress e WooCommerce, che permettono di far fronte con più immediatezza alle varie problematiche tecniche, esistono anche regole burocratiche da non sottovalutare e da evadere in via preliminare.

Vedremo in questo articolo alcuni dettagli sia strategici che tecnici, ma anche burocratici fondamentali per il lancio del negozio online.

Il punto di partenza: Business plan

Cos’è il Business Plan? E’ un documento che serve a valutare la fattibilità di un’idea, prima di realizzarla e di investire risorse economiche, ci sono quindi delle cose di cui bisognerebbe tener conto, come: l’azienda, gli obiettivi e la mission, il mercato di riferimento e i suoi competitors, soluzioni tecnologiche già presenti sul mercato, i prodotti da vendere, le finanze e i costi, la strategia di marketing e il target.

Prima di investire in un’attività online e di fare le scelte strategiche, è fondamentale aver ben chiari tutti questi aspetti.

La creazione di un negozio online in pochi semplici passaggi

Con WooCommerce si può creare in poche mosse semplici, uno shop online a tutti i livelli, senza dover rinunciare ai più recenti ed evoluti plugin aggiuntivi per la finalizzazione del processo d’acquisto.

In pochi passaggi puoi:

  • Personalizzare graficamente le pagine;
  • Inserire i prodotti in vendita o anche solo quelli da esporre a catalogo inserendo descrizioni o importando automaticamente i testi;
  • Creare categorie e sottocategorie;
  • Scegliere le modalità di pagamento, come PayPal, carta di credito, bonifico e contrassegno;
  • Configurare i coupon per le scontistiche;
  • Gestire le informazioni fiscali, anche le eventuali differenze tra paesi diversi;
  • Gestire i costi di spedizione in base alle località geografiche;
  • Controllare ogni ordine tramite notifiche precise;
  • Configurare le opzioni dei filtri di ricerca per le pagine di categoria;
  • Scegliere la tipologia e la quantità di prodotti correlati da visualizzare;
  • Integrare il proprio negozio online con marketplace esterni (Amazon, Facebook, ecc.)

Su WordPress si possono gestire tutte queste impostazioni, senza dover scrivere una riga di codice, ma semplicemente utilizzando il pannello di WooCommerce ed eventualmente con l’aggiunta di estensioni che permettono l’implementazione di ulteriori funzionalità.

Numero di prodotti caricabili su WooCommerce

Con WooCommerce non c’è limite al numero di prodotti da caricare nel negozio, la realtà è che il numero di prodotti è potenzialmente infinito.

Le uniche problematiche, non riguardanti WooCommerce in sè, possono essere destinate lato server del sito web, in base a due fattori importanti, la quantità di pagine visualizzate contemporaneamente e al traffico di utenti che visitano il negozio online.

Qualunque CMS per creare negozi online, come OpenCart, Prestashop, Magento e, appunto, WooCommerce, non potrà mai funzionare perfettamente con un catalogo di 50.000 prodotti con un Hosting condiviso, bisogna quindi valutare l’acquisto di un piano ad hoc dove così non si ricorre a problematiche di lentezza o altro.

Perchè scegliere WordPress

La risposta è semplice, è il CMS più utilizzato al mondo, quello che qualunque esigenza particolare tu possa avere, avrà già delle estensioni pronte e di semplice installazione, sia gratuite che a pagamento.WordPress è quindi il più consigliato, negli ultimi anni, e nelle ultime versioni, è migliorato in tutti gli aspetti, sia di sicurezza che di performance, implementando ulteriori plugin interessanti, citati anche nell’articolo: plugin utili per ottimizzare il sito in WordPress